home page
chi siamocontattisala stampanovità

 

 

 

 

 

books, cd, dvd
marcello mastroianni
Anna Magnani
Federico Fellini
my diary of india
tibetan shadows
mi cuba
federico fellini
mario monicelli
pierpaolo pasolini
dario argento
bernerdo bertolucci
walter chiari
sophia loren
'o sole mio
totò
jazz from a to z
brigitte bardot
commedia sexy
tomas milian
armando trovajoli
diva italiana
divo italiano
morricone bossa
morricone western
morricone award
... basta mostri !
baia degli angeli
baia degli angeli 2
cosmic
rock progressivo italiano
nomadi l'nizio del viaggio
attori a mano armata
libri da colorare
italian cd's series
single cd's series
triple cd's series
5 cd box
double cd's series
classical music

 

 

ANNA MAGNANI

Anna. Nanna, Nannarella, come la chiamavano familiarmente gli amici e il pubblico che la amava, è stata forse la più grande attrice italiana di tutti i tempi, senz’altro quella con più grande personalità e il suo carattere impetuoso e spiccio, i suoi eccessi di ira alternati alla più grande dolcezza, le sue bizze ma anche la sua estrema generosità fecero sì che anche la sua vita fosse ricca di sbalzi, di grandi gioie ma anche di grandi dolori, di momenti di estrema soddisfazione alternati a momenti bui, di grandi amori che si avvicendavano a grandissime delusioni.

Ma ciò che tutti i suoi amici ricordano è il suo carattere indomito, la sua capacità di rialzarsi, la sua risata meravigliosa e inconfondibile che arrivava a sdrammatizzare le situazioni angosciose.

Questo era Anna Magnani, un’attrice moderna e quindi ricca di sfumature e contraddizioni, che ha reso grande l’arte dello spettacolo italiano del ventesimo secolo e che vive nelle immagini dei grandi registi e dei grandi fotografi che l’hanno ritratta, a volte anche dopo insulti per una luce sbagliata o per un’inquadratura non giusta, ma soprattutto che non può essere cancellata dal cuore dei tanti che l’hanno conosciuta, che l’hanno ammirata come pubblico teatrale o che l’hanno potuta vedere soltanto nei suoi film, non tutti immortali ma sempre illuminati dalla sua presenza.

Con una scena, girata senza prove in cui moriva falciata da una mitragliata, Anna Magnani diventava un’icona moderna e regalava al mondo uno dei momenti cinematografici più emozionanti di sempre.
Lo sguardo intenso e fiero, il piglio popolare e sensibile, senza alcuna volgarità, la personalità che esprimeva in ogni battuta, ogni movimento, ogni sguardo, la sua spontaneità recitativa, il volto irregolare e incredibilmente espressivo su un corpo minuto dal seno generoso, ne fecero un nuovo modello di attrice, che avrebbe rappresentato il nostro paese per molti anni, prima attrice italiana ad ottenere nel dopoguerra un successo americano e prima attrice non di lingua inglese a ottenere il premio Oscar.

 

 

 

 

 

 

 

 


MEDIANE Srl - P.IVA 04672830967
Strada 1, Palazzo F/2 20090 - Assago, Milano - Italy -mediane@mediane.it